menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

La quindicenne ricoverata, l'Asp: "E' da escludere la meningite"

Geraci: "La giovane sarà sottoposta ad ulteriori accertamenti per individuare le cause del suo problema di salute. Ci risulta, peraltro, che sia già stata vaccinata"

“Alla luce dei nuovi accertamenti è da escludere la meningite quale causa del malessere che ha recentemente costretto una giovane studentessa di Licata al ricovero ed alle cure ospedaliere”. E’ quanto afferma Gaetano Geraci, direttore dell’unità operativa “Servizio sanità pubblica, epidemiologia e medicina preventiva” dell’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento.

L'Asp ha voluto fare chiarezza e rassicurare la collettività, sedando gli allarmismi circa la possibile esistenza di un caso di meningite in provincia di Agrigento.

La ragazza, in prima battuta, ricoverata al presidio ospedaliero “San Giacomo D’Altopasso” di Licata e successivamente trasferita, in via precauzionale, al reparto di Malattie infettive del “Di Cristina” di Palermo, - ricostruisce ufficialmente l'Asp - ha anche lasciato la terapia intensiva del nosocomio palermitano per essere spostata in un reparto di cure ordinarie.

“La giovane paziente licatese – conclude Geraci – riceverà adesso le cure necessarie e sarà sottoposta ad ulteriori accertamenti per individuare le cause del suo problema di salute che, è bene ribadire, non sono riconducibili ad un caso di meningite. Peraltro ci risulta che la ragazza sia già stata vaccinata in passato proprio contro questa patologia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento