menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I dettagli dell'inchiesta:  La Provincia nella "bufera"

I dettagli dell'inchiesta: La Provincia nella "bufera"

I dettagli dell'inchiesta: La Provincia nella "bufera"

Un avviso di comparizione è stato notificato al presidente della Provincia regionale di...

Si muove qualcosa nel caso della Provincia regionale di Agrigento dopo che, il 14 settembre 2010, la Guardia di finanza aveva sequestrato una serie di incartamenti che avevano poi portato alla consegna di dodici avvisi di garanzia ad altrettanti impiegati dell'Ente: Antonino Amato, 60 anni; Bernardo Barone, 58 anni; Anna Capizzi 51 anni; Ignazio Gennaro, 53 anni; Antonia Giglione, 53 anni; Antonino Graci, 61 anni;  Gaetano Gucciardo, 59 anni; Stefano Mammo Zagarella, 53 anni; Giuseppina Miccichè, 55 anni; Giuseppe Montana Lampo, 58 anni; Giuseppe Morreale, 59 anni; Paolo Muratore, 54 anni.

Un avviso di comparizione, infatti, è stato consegnato al presidente della Provincia, Eugenio D'Orsi, il quale il 19 ottobre prossimo dovrà presentarsi in Tribunale per essere interrogato. Le accuse nei suoi confronti sono peculato concussione e truffa. Avviso di garanzia anche per l'ingegnere Piero Hamel.

Secondo l'accusa D'Orsi avrebbe fatto piantumare 40 palme che, secondo la Procura, erano destinate a giradini pubblici; l'nchiesta si occupa anche di acquisti di altra natura, come penne stilografiche Mont Blanc - si parla di una fattura da 15mila euro - portafogli, agende e altri oggetti acquistati secondo la Procura in violazione dei regolamenti.

Altre ipotesi di abuso di ufficio sono collegate all’affidamento di contratti nel campo dell’edilizia senza avere preventivamente accertato se era possibile svolgerli con risorse interne all’ente. Nel caso specifico, quando la Provincia ha avuto necessità di alcune relazioni di frazionamento degli immobili ha assegnato a tredici professionisti esterni, costo circa 30mila euro,  un incarico che, secondo la Procura, poteva essere svolto con personale interno. Nell'inchiesta attenzione anche per un progetto in materia di sviluppo energetico.

La Procura, in più occasioni, poi, ha contestato alla Provincia la procedura dell'affidamento diretto, senza nemmeno trattativa privata. Due funzionari in particolare si sono visti contestare l'abuso di ufficio per aver affidato, senza trattativa privata un buffet in occasione di un convegno sulla legalità tenutosi nel 2008. Accusa simile per l'ospitalità concessa al cast del musical "I Promessi sposi", costato 50mila euro e assegnato a un albergo senza ricorrere pare a una trattativa privata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento