menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ospedale Agrigento:  La Cassazione condanna Campione, Raia e Miccichè

Ospedale Agrigento: La Cassazione condanna Campione, Raia e Miccichè

Ospedale Agrigento: La Cassazione condanna Campione, Raia e Miccichè

I tre sono stati dichiarati responsabili del reato di truffa aggravata. La pena è stata sospesa

La Corte di Cassazione ha confermato le condanne per Marco Campione, Francesco Miccichè e Antonio Raia, nell'ambito del primo troncone del processo sulla vicenda dell'ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento. Campione, rappresentante legale della ditta che realizzò il nosocomio, è stato condannato a dieci mesi di reclusione; Miccichè, capo settore tecnico dell'Asl, e Raia, direttore dei lavori, sono stati condannati a un anno. Ai tre, per i quali la pena è sospesa, è stato riconosciuto il reato di truffa aggravata, mentre per il falso la Corte ha dichiarato il "non doversi procedere".

L’accusa riguardava la sottoscrizione di un atto pubblico in cui si attestava falsamente la fine dei lavori per la realizzazione dell'ospedale entro il 29 novembre del 2002. I lavori sarebbero stati ultimati sette mesi dopo. Per questa ragione la ditta appaltatrice avrebbe dovuto versare all’Azienda ospedaliera una penale di oltre un milione e 300 mila euro. Per la Procura di Agrigento il presunto accordo fra gli imputati nel redigere il falso attestato avrebbe procurato un “ingiusto profitto” alla ditta appaltatrice che avrebbe quindi evitato di sborsare la penale all’azienda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento