rotate-mobile
Cronaca Naro

L'incidente sul lavoro alla diga "Furore", l'inchiesta potrebbe allargarsi

Sono stati acquisiti nuovi documenti. Ed è già iniziato il tour de force di audizioni - quale "persone informate sui fatti" - dei colleghi delle due vittime

Sono stati acquisiti nuovi documenti. Ed è già iniziato il tour de force di audizioni - quale "persone informate sui fatti" - dei colleghi di lavoro di Francesco Gallo, 61 anni, di Naro e Gaetano Cammilleri che fra meno di un mese avrebbe compiuto 56 anni; colleghi dei due tecnici che lunedì mattina hanno perso la vita in seguito al terribile incidente sul lavoro alla diga "Furore" di Naro. L'inchiesta per omicidio colposo - che è coordinata dal sostituto procuratore Salvatore Vella e sviluppata sul campo dai carabinieri del Norm di Licata e dall'Ispettorato del lavoro - potrebbe anche allargarsi.

Il monito: "La vita e la dignità di ogni lavoratore vanno protetti"

Fino ad ieri c'erano due persone iscritte nel registro degli indagati. Ma l'esame dei nuovi incartamenti acquisiti - che, ieri, risultava essere appena iniziato - potrebbe far aumentare il numero delle "posizioni di garanzia".

"Montacarichi e catena in pessime condizioni"

Entro lunedì poi dovrebbe essere effettuato il sopralluogo del consulente di parte, nominato dalla Procura. Si tratta di un ingegnere meccanico dell'università di Palermo che dovrà accertare e stabilire quale realmente è la qualità, nonché quale fosse meccanicamente la tenuta dei materiali che compongono le attrezzature che sono state ritenute - secondo l'ipotesi investigativa sviluppata fino ad ora - la causa dell'incidente mortale sul lavoro. L'ingegnere meccanico analizzerà, dunque, il montacarichi e la catena portante.

IL VIDEO. Ispezionati i luoghi della tragedia e le apparecchiature utilizzate 

La Procura di Agrigento sta cercando di muoversi rapidamente. E sta incastrando i vari elementi raccolti per accertare le eventuali, possibili, indiziarie responsabilità. In questa fase - come procedura investigativa esige - sembra, infatti, indispensabile accertare chi fosse tenuto a fare cosa. E' scontato, naturalmente, che sotto analisi investigativa c'è proprio la questione "sicurezza" sul posto di lavoro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'incidente sul lavoro alla diga "Furore", l'inchiesta potrebbe allargarsi

AgrigentoNotizie è in caricamento