rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Guerra Ucraina / Joppolo Giancaxio

Guerra in Ucraina, mamma Svitlana e i suoi tre figli sono arrivati a Joppolo Giancaxio: grande accoglienza

Stremati, ma sorridenti, loro quattro sono riusciti a lasciarsi alle spalle la loro città: Kiev, la guerra, la fame, il freddo e la solitudine delle loro ultime notti. Il marito e papà è rimasto invece a combattere contro i russi

Mamma Svitlana e i suoi tre figli: Svitoslav di 6 anni, Marija di 13 e Antonina di 10 sono arrivati nel cuore della notte a Joppolo Giancaxio. Diverse ore prima erano riusciti ad imbarcarsi, in un aeroporto della Polonia, su un aereo. Ad attenderli a Catania, il marito di una connazionale che, in auto, li ha appunto condotti fino al piccolo paesino dell'Agrigentino. Stremati, ma sorridenti, loro quattro sono riusciti a lasciarsi alle spalle la loro città: Kiev, la guerra, la fame, il freddo e la solitudine delle loro ultime notti. Il marito e papà è rimasto invece a combattere contro i russi. 

Fuggono dalla guerra in Ucraina: è gara di solidarietà per aiutare una famiglia 

Per stamani  è previsto un momento di condivisione autentica con tutta la comunità di Joppolo dove verrà scritta una bellissima pagina di solidarietà e di accoglienza civile. "Ringrazio, con la massima stima, Alfredo Prado dell'accademia delle Belle arti di Agrigento che immediatamente ha accolto l'invito a sostenere i costi della trasferta per la Sicilia, e il sindaco di Joppolo Giancaxio, Angelo Giuseppe Portella, che fin dalle prime ore del mio appello si è speso in pochissimi giorni per trovare un alloggio degno a questa piccola famiglia spaurita" - è tornato a sottolineare lo scrittore, nonché ex consigliere comunale di Agrigento, Beniamino Biondi che si è mobilitato per il corridoio umanitario per i quattro profughi - . 

Già stanotte, al momento dell'arrivo della famiglia ucraina, Joppolo Giancaxio ha preparato una torta d'accoglienza, degli snack e delle bevande calde. Piccoli gesti che hanno avuto un solo obiettivo: far sentire a "casa" l'insegnante di inglese quarantaquattrenne e i suoi tre bambini. 

La guerra in Ucraina, Biondi: "Farmacie disponibili ad allestire dei banchetti per la raccolta dei medicinali"

torta per famiglia ucraina-2

Ieri, la mobilitazione di Beniamino Biondi aveva fatto sì che venisse avviata - ad Agrigento - una raccolta di vestiti per mamma e figli. Gli agrigentini, dopo poche ore dall'appello lanciato sui social, si sono rivelati, ancora una volta, gente dal gran cuore. In circa due ore sono stati portati infatti decine e decine di sacchetti pieni di vestiti per i bambini. Ma hanno fatto di più perché in tanti hanno voluto donare anche giocattoli, pastelli ed album per consentire ai piccoli ucraini di avere qualcosa da fare e non sentire, non eccessivamente, il distacco dalla loro realtà. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra in Ucraina, mamma Svitlana e i suoi tre figli sono arrivati a Joppolo Giancaxio: grande accoglienza

AgrigentoNotizie è in caricamento