rotate-mobile
Statistica

Formati ed emigrati: sempre più giovani lasciano la provincia dopo la laurea

Il report sullo stato del Paese di Istat registra un saldo negativo nella fascia tra 25 e 34 anni

Laureati, ed emigrati. Anche se non necessariamente all'estero. I giovani della provincia di Agrigento sono tra quelli in Sicilia che più spesso decidono di trasferirsi altrove dopo aver conseguito un titolo post diploma.

A dirlo è il report nazionale condotto da Istat e pubblicato in questi giorni che, nel periodo tra il 2019 e il 2021, ha registrato tra le altre cose i tassi migratori netti provinciali dei laureati nelle fascia 25-34 anni.

Il tasso, per mille laureati in questa fascia di età, è uno sconfortante -47,7, quindi un dato in segno nettamente negativo. C'è quasi da stare "allegri" se si guarda a qualche chilometro di distanza: a Caltanissetta questo tasso è 56, a Enna 51.

Si parla, in questo caso, della cosiddetta "emigrazione interna", quindi con un trasferimento fuori dai comuni di residenza ma sempre all'interno del territorio nazionale. 

"Il flusso di giovani risorse qualificate dal Mezzogiorno verso il Centro e il Nord - dice Istat - in alcune province più che compensa il bilancio negativo dovuto allo scambio con l’estero. Al tempo stesso, costituisce una criticità per le aree di provenienza".

Non mancano ovviamente coloro che emigrano subito dopo la laurea: l'analisi Istat fissa un dato di -5.7 che non è comunque il peggiore in Sicilia ma che è condizionato probabilmente dal precedente cambio di residenza "interno". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formati ed emigrati: sempre più giovani lasciano la provincia dopo la laurea

AgrigentoNotizie è in caricamento