menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Via Nazionale (Raffadali)

Via Nazionale (Raffadali)

Raffadali, isola pedonale nel centro storico

L'ordinanza sindacale di istituzione dell'area pedonale è in via sperimentale e durerà poco più di dieci settimane e terminerà il prossimo 30 settembre

È in vigore, già da questo week-end, a Raffadali, l’ordinanza sindacale con la quale viene istituita la zona pedonale nel centro storico cittadino. In particolare, le due aree interessate dal provvedimento, sono la via Nazionale e piazza Progresso. Per quanto riguarda la via Nazionale, nel tratto compreso tra la via Di Stefano e l’intersezione con via Sant’Antonio, il divieto di transito dei veicoli, sarà in vigore soltanto nei giorni festivi, dalle 19 fino alle 22. Per quanto riguarda piazza Progresso, invece, l’isola pedonale è istituita tutti i giorni dalle 21 e fino alle 2 del giorno successivo.

 
L’ordinanza sindacale di istituzione dell’area pedonale è in via sperimentale e durerà poco più di dieci settimane e terminerà il prossimo 30 settembre. La decisione di istituire l’isola pedonale è scaturita da una serie di considerazioni. Innanzitutto si è valutato il consistente aumento della popolazione residente, per la presenza di emigrati e vacanzieri, associata all’aumento della mobilità pedonale nel centro storico, a causa delle manifestazioni culturali e ludiche che si tengono durante il periodo estivo. Si è considerato inoltre che la presenza di giovani e anziani si concentra soprattutto nelle ore serali e nei giorni prefestivi e festivi.
 
Prima di prendere la decisione è stata inoltre sentita una rappresentanza dei commercianti della zona che ha ritenuto meritevole l’iniziativa. Eccezioni sono state previste per i residenti della zona che potranno ritirare i pass per consentire loro di raggiungere i garage o per permettere le operazioni di carico e scarico.
 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento