rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca Siculiana

Tagliati trenta ulivi al capo dell'Utc di Siculiana e Montallegro

Atto intimidatorio in un terreno di proprietà di Laureato Tuttolomondo, in contrada Torre Salsa, al confine con la riserva naturale gestita dal Wwf

Una trentina di alberi d’ulivo sono stati tagliati in un terreno di proprietà di Laureato Tuttolomondo, capo dell’Ufficio tecnico comunale di Siculiana e, da una settimana, di Montallegro.  

L’intimidazione è avvenuta in un appezzamento di contrada Torre Salsa, proprio al confine con la riserva naturale gestita dal Wwf. Secondo le prime stime, si tratterebbe di un danno che si aggira tra i 4 e i 5 mila euro.  

Gli ulivi, piantati lo scorso anno, sarebbero stati tagliati con delle seghe elettriche e, secondo gli inquirenti, potrebbe essersi trattato di un atto intimidatorio compiuto da più persone. Sulla vicenda indagano i carabinieri di Siculiana e Montallegro con il coordinamento della compagnia di Agrigento.

Gli investigatori sono al lavoro per capire se l’intimidazione è legata attività professionale di Tuttolomondo o se, alla base del gesto, ci sarebbero motivi personali legati alla proprietà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagliati trenta ulivi al capo dell'Utc di Siculiana e Montallegro

AgrigentoNotizie è in caricamento