menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

"L'intervento chirurgico mi ha provocato danni", chiesto risarcimento da oltre 220mila euro

I fatti sono avvenuti nel 2014: l'uomo era stato investito da un furgone e venne sottoposto alle cure presso l'ospedale di Sciacca

E' stato investito da un furgone ed è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico per ricomporre le fatture che aveva subito. Peccato che, a suo dire, quell'intervento fosse stato realizzato in modo non pienamente corretto procurandogli, a sua volta, un danno.

I fatti risalgono al 2009, quando un uomo venne travolto da un Fiat Ducato mentre si trovava a Ribera e stava attraversando a piedi la strada. Venne portato d'urgenza al Pronto soccorso della città crispina, per poi essere trasferito a Sciacca, dove è stato sottoposto a trattamento medico chirurgico presso l'unità operativa di Ortopedia e Traumatologia dell'ospedale "Giovanni Paolo II".

"Inadeguata assistenza medica", l'Asp accetta di pagare risarcimento danni

L'uomo ha già ricevuto delle somme dall'assicurazione dell'automobile ma non ha ritenuto "soddisfacente il risarcimento del danno ottenuto dalla compagnia dell'autovettura" anche perché ha ritenuto che "il maggior danno subito era stato cagionato da responsabilità da colpa medica dei sanitari del nosocomio". Insomma, l'intervento secondo l'uomo non sarebbe stato effettuato nel giusto modo, spingendo lo stesso a chiedere ben 224.010 euro di risarcimento.

L'Asp ha già fatto le proprie verifiche e da queste comunque non "sono emersi elementi di responsabilità per negligenza, imperizia o altro dei sanitari che hanno effettuato l'intervento chirurgico". L'Azienda quindi si costituirà in giudizio per resistere alla richiesta risarcitoria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento