Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Progetto "Girgenti", il dettaglio degli interventi previsti nel centro storico

Ecco l'elenco completo dei lavori che interesseranno le zone di cui si è parlato nel corso del primo incontro illustrativo

È fissato al 2 novembre il secondo incontro programmato per illustrare nel dettaglio gli interventi di riqualificazione urbana che interessano alcune porzioni del centro storico di Agrigento.

Nel corso del primo, si è parlato, tra l'altro, delle azioni che riguarderanno piano Sanzo, salita Vassallo, scalinata di Cortile Finazzi, via Neve, cortile Coniglio, vicolo Avenia, salita Monte dei Pegni, e le altre scalinate intorno a piano Sanzo.

In sintesi gli interventi prevedono il rifacimento della pavimentazione, mediante utilizzo di pietra calcarea, in alcune aree alternate a lastre di pietra lavica, la sostituzione degli apparecchi illuminanti con apparecchi a mensola analoghi a quelli già presenti nella via Atenea, l'nterramento dei cavi della rete elettrica e telefonica attraverso la posa in opera di cavidotti, pozzetti e relativi chiusini, la regimentazione delle acque bianche saranno.

Rispetto alla riqualificazione di via Duomo e delle traverse, vicoli e cortili compresi tra la via De Castro e la via Sant'Alfonso, riguarda un progetto per un importo complessivo di 4 milioni e 500 mila euro e prevede: il rifacimento della pavimentazione nelle vie interessate dall'intervento in pietra bianca anticata, interrotta da fasce trasversali, realizzate in pietra lavica, il rifacimento e la sistemazione dell'impianto di pubblica illuminazione, la predisposizione all'interramento delle linee elettriche e telefoniche private, il completamento della rete di metanizzazione, collegamenti alle caditoie, la realizzazione della rete elettrica pubblica, e le sole opere di predisposizione per futuri lavori di interramento cavi della rete elettrica e telefonica.

Ma anche il rifacimento dell'intera rete di illuminazione pubblica attraverso l'interramento di cavidotti ed il passaggio di conduttori, la posa in opera lungo la via Duomo di corpi illuminanti su pali, dove la larghezza stradale lo consenta, mentre dove la rete stradale si restringe saranno collocati dei corpi illuminanti a mensola, la realizzazione delle opere di predisposizione per il posizionamento delle condutture per la distribuzione del gas, la collocazione di elementi di arredo urbano, quali panchine e cestini porta rifiuti, così come la realizzazione di sistema video sorveglianza.

La riqualificazione delle vie, cortili e delle scale della zona di via Saponara, via Santa Maria dei Greci, salita Sant'Antonio, via Serroy, via Gubernatis e via Santa Sofia costerà 3 milioni e 500 mila euro  e tende al recupero logistico funzionale della viabilità, dei percorsi e degli ambiti urbani socio aggregativi (cortili, slarghi). L'ambito territoriale ricade, infatti, su una porzione della città antica risalente alla dominazione araba le cui testimonianze sono ancora presenti e leggibili.

In sintesi gli interventi previsti in progetto riguarderanno il miglioramento e la riqualificazione della condizione urbana di questa porzione del centro antico attraverso il recupero di vie, piazze e cortili, nonché di alcuni locali ubicati a piano terra, posti ai piano terra degli isolati prospicienti via Gubernatis e Serroy, da destinare ad attività artigianali e commerciali. È previsto anche il recupero di un'area verde all'interno dell'isolato al fine di poterlo integrare con i percorsi del tessuto viario, quale luogo destinato alla sosta e riposo, così come il rifacimento delle pavimentazioni delle sedei stradali con pietra bianca anticata.

Anche qui si provvederà all'interramento della rete pubblica elettrica e telefonica, alla sostituzione degli elementi illuminanti esistenti ed alla predisposizione, attraverso l'interramento delle tubazioni delle reti elettriche, telefoniche e utenze varie. Sarà, come nelle altre zone, rifatto il sistema di convogliamento delle acque bianche, collocati elementi di arredo urbano e saranno realizzate opere finalizzate all'abbattimento delle barriere architettoniche. Anche qui, è previsto un sistema di videosorveglianza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto "Girgenti", il dettaglio degli interventi previsti nel centro storico

AgrigentoNotizie è in caricamento