Interdittiva antimafia a Girgenti Acque, l'Ars ha convocato l'Ati idrico

Savarino:"Parliamo di  8 impianti che, ci riferisce la struttura commissariale, andranno in gara a gennaio"

“Abbiamo convocato sia l’Ati di Agrigento che il commissario Rolle  –  fa sapere Savarino - per continuare a seguire passo dopo passo l'iter dei depuratori della provincia di Agrigento. Parliamo di  8 impianti che, ci riferisce la struttura commissariale, andranno in gara a gennaio. La nostra attenzione era già alta ma, alla luce delle possibili refluenze negative della interdittiva antimafia dell'ente gestore girgenti acque, oggi lo sarà ancora di più. Accompagneremo l'Ati di Agrigento in questo delicato momento caotico di transizione, assicurandoci che le opere vengano realizzate nella massima legalità, trasparenza e celerità". Questo l'intervento di Savarino, che parla delle criticità del servizio idrico ad Agrigento.

"Vogliamo - dice Savarino -  fortemente  che i cittadini non vivano mai più disservizi e per di più pagandoli a costi esorbitanti. Come abbiamo già dimostrato sui rifiuti, altra emergenza, con la legge sui rifiuti, e col piano stralcio dei rifiuti noi lavoriamo alacremente ed in silenzio. riusciremo ad inserire nel piano definitivo in itinere quanti più impianti pubblici possibili nella provincia di Agrigento, purché siano adeguati alle esigenze del territorio ed anaerobici.  Proprio in questi giorni i tecnici in assessorato stanno valutando la fattibilità dei progetti dell'area ovest della provincia. Per cui a chi fa polemiche sterili noi rispondiamo con la serietà di chi vuole risolvere i problemi creati da troppi anni di lassismo e di malcostume".

L'intervento di Mareamico

“Si è trattato di un appuntamento importante, dedicato proprio al caso di Girgenti Acque – ha dichiarato Claudio Lombardo, presidente di Mareamico – Nella mia brevissima relazione ho preso atto favorevolmente della risoluzione che sta per avvenire ed ho fatto un breve excursus sui danni causati da Girgenti Acque in questi anni a carico dell’ambiente e soprattutto al nostro mare. Una gestione, devo dire, arrogante e spesso incompetente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento