Interdittiva antimafia a Girgenti Acque, il Tar ha respinto il ricorso

Il presidente dell'Ati: "Il no del tribunale amministrativo regionale alla sospensione dell'interdittiva è molto importante perché rappresenta un altro passo avanti verso il ritorno alla definitiva gestione pubblica dell'acqua"

L'ingresso di Girgenti Acque

Il Tar di Palermo ha respinto il ricorso della Girgenti Acque. Ricorso che era stato fatto per ottenere la sospensione, a proprio carico, dell'interdittiva antimafia. Interdittiva che venne firmata lo scorso novembre dal prefetto di Agrigento Dario Caputo.

"Società a rischio infiltrazioni mafiose", la Prefettura "stoppa" Girgenti Acque

Al momento, a condurre la società sono due commissari prefettizi: Gervasio Venuti e Giuseppe Massimo Dell'Aira. A seguito dell'interdittiva l'assemblea territoriale idrica (che raggruppa i sindaci dei Comuni i cui impianti idrici vengono gestiti da Girgenti Acque) ha approvato la risoluzione del contratto.

L'Ati notifica la risoluzione del contratto per "inadempimenti" a Girgenti Acque

"Il no del Tar alla sospensione dell'interdittiva antimafia è molto importante perché rappresenta un altro passo avanti verso il ritorno alla definitiva gestione pubblica dell'acqua", dice Francesca Valenti, sindaco di Sciacca e presidente dell'Ati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il futuro di Girgenti Acque? Dell'Aira: "L'obiettivo è salvare i posti di lavoro"

Una eventuale sospensiva avrebbe avuto un peso, ovviamente, sul commissariamento della società Girgenti Acque. Cosa che invece non è accaduta. E adesso i commissari straordinari Gervasio Venuti e Giuseppe Massimo Dell'Aira potranno occuparsi sia del piano finanziario della società che è, di fatto, in grave crisi, sia dell'altra - e decisamente spinosa - questione: i Comuni "ribelli", quelli che a suo tempo non consegnarono le reti idriche. Di pari passo, con il piano finanziario andrà anche la salvaguardia dei posti di lavoro a Girgenti Acque e alla sua controllata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento