rotate-mobile
Cronaca

Insulti razzisti a giovane calciatore, la Digos indaga sull'arbitro che rischia il Daspo

Un giocatore di colore del Gambia che gioca nella Parmonval sarebbe stato etichettato come "sporco negro": i poliziotti interrogano i testimoni

Le Digos di Palermo e Agrigento stanno indagando su un episodio di insulti a sfondo razziale avvenuto durante la finale regionale di calcio Juniores tra la squadra palermitana Parmonval - Mondello e Camaro Messina, disputata a Ravanusa a maggio scorso. A dare la notizia è l'Ansa.

Un giovane calciatore di colore del Gambia che gioca nella Parmonval, Kabila Colley, sarebbe stato insultato dall'arbitro che gli avrebbe detto "sporco negro"  e "negro di m"...  Il giovane vive in una comunità per minori stranieri a Palermo. L'episodio è stato denunciato dal dirigente della squadra, l'avvocato Giovanni Castronovo, in seguito dimessosi per altre ragioni, ed è stata aperta una indagine. La Digos sta sentendo, su delega della procura di Agrigento, i compagni di squadra del giocatore. L'arbitro, un 22enne di Licata, qualora dovesse essere accertato che quanto denunciato corrisponde a vero, rischia il Daspo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulti razzisti a giovane calciatore, la Digos indaga sull'arbitro che rischia il Daspo

AgrigentoNotizie è in caricamento