Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Consorzio "Empedocle" e rilancio dell'università, Mangiacavallo: "Occorre il contributo di tutti"

Alla cerimonia di insediamento dei nuovi vertici erano presenti anche il rettore dell'Università di Palemro Micari e l'assessore regionale Lagalla

 

Battesimo ufficiale oggi nell’auditorium “Rosario Livatino” di “Carcarelle” del nuovo direttivo del consorzio universitario “Empedocle di Agrigento”. A fare gli onori di casa è stato il neo presidente, Nenè Mangiacavallo che a margine dell’incontro ha detto: “Abbiamo acquisito la disponibilità dell’Università di Palermo, ora speriamo che gli operatori del territorio, imprese, istituti di credito, forze social ed enti locali, possano recepire il nostro invito per – ha aggiunto Mangiacavallo - un lavoro sinergico che ha un solo obbiettivo, rilanciare un ente che può essere il volano per lo sviluppo di questa provincia”.

Consorzio universitario, l'annuncio ufficiale dei soci: "Mangiacavallo nuovo presidente"
Consorzio universitario, l'annuncio ufficiale dei soci: "Mangiacavallo nuovo presidente"

 

Potrebbe interessarti: https://www.agrigentonotizie.it/scuola/consorzio-universitario-ufficiale-nomina-mangiacavallo.html

Abbiamo un’offerta formativa ampia – ha ribadito invece il magnifico rettore dell’Università di Palermo, Fabrizio Micari – abbiamo una struttura di consorzio solida – ha aggiunto – il primo agosto partono le immatricolazioni, e siamo convinti – ha concluso il rettore – che ci sarà un numero importante di ragazzi che verranno ad Agrigento”. Presente al Cua, anche l’assessore regionale alla Formazione, nonché ex presidente dell’allora “Cupa”, Roberto Lagalla. “Una prospettiva che si riapre – ha detto il membro del governo Musumeci – in una realtà universitaria che non ha mai smesso di esserlo ma che deve dimostrare capacità di rilancio e di rinnovamento”.

All'insediamento ha preso parte anche il sindaco di Agrigento, Calogero Firetto, che ha ricordato come, negli anni scorsi, l'ente sia stato a un passo dalla chiusura.

"Nel 2015 - ha detto Firetto - tutti i soci decisero di uscire. Il contesto era veramente drammatico. Il ricordo di quegli anni difficili serve a comprendere meglio l'attualità e la prospettiva di futuro. Sperando contro tutto e tutti, il Comune di Agrigento, già sull'orlo del dissesto finanziario, con me appena eletto sindaco, decise di non seguire le evidenze della Corte dei Conti che aprivano alla dichiarazione di dissesto del Comune. Dopo anni di lacrime e sangue, oggi il consorzio universitario c'è, anche grazie all'impegno del consiglio comunale". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento