Cronaca

Scuola, in Sicilia la prima campanella suonerà il 14 settembre

L'assessore regionale all'Istruzione ha firmato il decreto che ha fissato le date per l'anno 2020-2021. Previsti 208 giorni di didattica, le lezioni si concluderanno l'8 giugno. Vacanze di Natale dal 21 dicembre al 6 gennaio, a Pasqua stop dall'1 al 5 aprile. Covid permettendo

E' ufficiale: in Sicilia si tornerà tra i banchi di scuola il 14 settembre. Lo ha messo nero su bianco l'assessore regionale all'Istruzione Roberto Lagalla, nel decreto relativo al calendario scolastico 2020-2021, che in sostanza recepisce le indicazioni del ministro Lucia Azzolina. Anche se, va ricordato, permane sempre l'autonomia scolastica degli istituti.

Le attività didattiche dureranno 208 giorni e si concluderanno l'8 giugno. Le scuole dell’Infanzia andranno avanti fino al 30 giugno: dal 9 giugno, infatti, potranno funzionare le sezioni che accolgano i bambini che continuano a frequentare la scuola. Le vacanze di Natale sono state fissate nell'arco temporale che va dal 21 dicembre al 6 gennaio: 18 giorni in totale. A Pasqua stop dall'1 al 5 aprile 2021.

In Sicilia non sono previste altre interruzioni tranne quelle del calendario nazionale: 1 novembre (Ognissanti), che cade di domenica, 8 dicembre (Immacolata), 25 aprile (festa della Liberazione), Primo maggio (festa dei lavoratori) e 2 giugno (festa della Repubblica), più la festa del santo patrono.

In considerazione del rischio contagio per quanto riguarda il Covid-19, l’assessorato regionale all'Istruzione ha stabilito che le scuole dovranno prevedere ingressi scaglionati delle classi con l'obiettivo di evitare assembramenti.  

Come ordinare i libri per la scuola media

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, in Sicilia la prima campanella suonerà il 14 settembre

AgrigentoNotizie è in caricamento