menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alcuni sacchi neri

Alcuni sacchi neri

Differenziata, in arrivo un secondo turno per il secco residuo

Tutto sarà contenuto in un'ordinanza che gli uffici stanno ancora redigendo

Due giorni alla settimana per raccogliere il cosiddetto "secco residuo" che, come noto, dovrà essere contenuto in sacchetti trasparenti per agevolare i controlli. Potrebbe essere questa una delle "novità" che riguarderà a breve il servizio di igiene ambientale di Agrigento. Le disposizioni dovrebbero essere contenute in una ordinanza che dovrebbe arrivare entro la prossima settimana  (uffici permettendo) e che dovrebbe tracciare alcune nuove regole, tra cui la fine dei sacchi neri per smaltire l'indifferenziato.

Un provvedimento che inizialmente era stato ritenuto non necessario, perché si pensava bastassero le precedenti disposizioni, per quanto forse la vera urgenza dovrebbe essere l'approvazione di un regolamento vero e proprio che possa individuare chi deve fare cosa, quando e come.

Raccolta differenziata, il Comune dice "stop" all'uso dei sacchi neri

I due giorni settimanali di raccolta del secco potrebbero essere necessari per ridurre soprattutto l'abbandono di rifiuti in molte zone della città, ma si tratta di una misura potenzialmente rischiosa per gli equilibri della differenziata. In tema di contratti, le imprese avrebbero chiesto invece una revisione delle somme in ballo, considerata l'individuazione di un numero maggiore di utenti "ufficializzati" attraverso la lotta all'evasione.

Intanto si attende, inutilmente, che in città vengano messe in funzione le tanto annunciate spazzatrici meccanizzate che avrebbero dovuto "pattugliare" tutto il territorio comunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento