rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

"Indennità di posizione non corrisposta per anni", l'Asp dovrà risarcire neuropsichiatra

Il medico aveva chiesto il riconoscimento della cifra aggiuntiva allo stipendio per il periodo precedente al 2012: la sentenza della Corte di appello gli dà ragione

Per cinque anni non gli era stata erogata l'indennità di posizione di 500 euro mensili: neuropsichiatra si rivolge al giudice del lavoro e, dopo una prima sentenza sfavorevole, ottiene dalla Corte di appello il diritto a ottenerne il pagamento anche per il periodo compreso fra il 2007 e il 2012.

L'Azienda sanitaria provinciale, quindi, prende atto di avere perso la causa con il medico, inquadrato come "responsabile di struttura semplice", e dispone il pagamento di 34.000 euro: a tanto, infatti, ammontano le 68 mensilità non corrisposte di "indennità di posizione di parte variabile aziendale". Somma alla quale si dovranno aggiungere le spese legali e gli interessi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Indennità di posizione non corrisposta per anni", l'Asp dovrà risarcire neuropsichiatra

AgrigentoNotizie è in caricamento