Il "giallo" della scomparsa di Gessica, sequestrati gli immobili dell'ex compagno

L’inchiesta per la scomparsa della ventisettenne era e resta ancora a carico di ignoti. L'uomo non risulta assolutamente iscritto nel registro degli indagati

Un momento dei rilievi del Ris

I Ris di Messina torneranno molto presto a Favara? Sono in tanti, negli ultimi giorni, a porsi a questo interrogativo. Un interrogativo legittimo visto che la casa, di via Fratelli Gracchi, l’appezzamento di terreno di contrada Malvizzo e la casa di campagna di contrada Burraitotto – appartenenti all’ex compagno di Gessica Lattuca – sono rimasti sotto sequestro. Ma a Filippo Russotto – che è rappresentato e difeso dall’avvocato Salvatore Cusumano – sono stati sequestrati, si tratta di un provvedimento di sequestro preventivo, anche l’autovettura, una Ford Focus, e un furgoncino.

Nessuna traccia, nessun indizio: il "giallo" si infittisce 

L’inchiesta per la scomparsa della ventisettenne di Favara, mamma di quattro bambini piccoli, era e resta ancora a carico di ignoti. L’ex compagno, dunque, non risulta assolutamente iscritto nel registro degli indagati. La Procura di Agrigento, nelle ultime settimane, ha modificato il fascicolo e si ipotizza - ma serve solo per consentire determinati accertamenti tecnico-investigativi - il sequestro di persona.

Ispezionata la casa di campagna dell'ex compagno di Gessica 

Appare probabile che gli immobili verranno dissequestrati quando gli specialisti dei carabinieri del Ris di Messina ultimeranno i loro accertamenti di laboratorio. Perché, eseguite con speciali apparecchiature, i rilievi effettuati nell’abitazione del centro cittadino, una traversa della più nota via Agrigento, nel casolare di contrada Fontana Degli Angeli (contrada Burraitotto) e sull’appezzamento di terreno di contrada Malvizzo, sono stati meticolosi e capillari. E pare che possano essere stati anche ripetuti,  visto che i carabinieri del Ris sono tornati due volte nelle varie location.

IL VIDEO. Russotto: "Sono tranquillo, è giusto che i carabinieri facciano il loro lavoro"

Durante il lavoro della scorsa settimana, accanto ai carabinieri del Ris di Messina anche le unità cinofile molecolari formate in Polonia e in Germania, nonché i carabinieri della tenenza di Favara e a quelli del nucleo Investigativo del comando provinciale di Agrigento. Il riserbo di investigatori e inquirenti è categorico. Nessuno lascia trapelare la più piccola indiscrezione.

I Ris sequestreranno oggetti di Russotto? Circola l'indiscrezione 

Potrebbe interessarti

  • Tre metodi a confronto per pulire il condotto uditivo

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

  • La parete verde: come organizzare il giardino verticale in casa

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

  • Chiesa agrigentina, ecco tutti i nuovi parroci nominati dal cardinale

  • Blitz dei carabinieri in Caf e patronati: trovati dei lavoratori in nero

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento