Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca San Leone / Viale delle Dune

San Leone, incendio chiosco "Marakajbo": la polizia non esclude il dolo

Il proprietario, sentito dagli agenti, ha escluso la richiesta di denaro o minacce. In questa fase delle indagini non viene esclusa la pista dolosa. Fino a quando gli accertamenti non daranno una spiegazione, si lavorera senza escludere alcuna ipotesi

Ecco come si presentava il chiosco stamani

I poliziotti della sezione Volanti di Agrigento non stanno trascurando alcun elemento. Gli agenti diretti dal commissario capo Alfredo Cesarano stanno indagando a 360 gradi sull'incendio del chiosco "Marakajbo" di San Leone, avvenuto ieri sera. A lanciare l'allarme al 113, intorno alle 21.30, è stato un uomo che si trovava in un altro locale sulla spiaggia di San Leone: una volta viste le prime fiamme, ha allertato la polizia che è giunta sul posto insieme a tre squadre dei vigili del fuoco.

Il chiosco, dove i pompieri hanno lavorato per diverse ore prima di spegnere le fiamme, è andato completamente distrutto. I poliziotti hanno subito sentito il proprietario della struttura, che ha escluso di aver ricevuto richieste di denaro o minacce. Eppure gli agenti, che indagano sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Agrigento, vogliono andare fino in fondo. In questa fase delle indagini, infatti, non viene esclusa la pista dell'incendio doloso. Fino a quando gli accertamenti effettuati non daranno una spiegazione, i poliziotti lavoreranno senza escludere alcuna ipotesi.

>>> GUARDA IL VIDEO: i vigili del fuoco al lavoro per spegnere il chiosco in fiamme  <<<

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Leone, incendio chiosco "Marakajbo": la polizia non esclude il dolo

AgrigentoNotizie è in caricamento