menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Indagine Excelsior, i numeri del mondo del lavoro in Sicilia

Indagine Excelsior, i numeri del mondo del lavoro in Sicilia

Indagine Excelsior, i numeri del mondo del lavoro in Sicilia

Trapani prima per numero di contratti a tempo indeterminato, Agrigento tra il 4 e il 6 percento...

Presentata oggi durante il forum della Camera di commercio l’'indagine Excelsior sul mercato occupazionale. Trapani in testa per numero di contratti a tempo indeterminato (46 percento del totale). Tra ottobre e dicembre 2011 le imprese siciliane hanno programmato di assumere complessivamente 4.070 persone (7,5 assunzioni ogni mille dipendenti), un dato inferiore sia alla media delle regioni del mezzogiorno (8,3) che a quella nazionale (7,9). Risulta dunque che nel quarto trimestre 2011, la Sicilia si colloca al 12esimo posto della speciale classifica delle regioni sull'’occupazione.

Il settore che assume di più è il terziario con in testa il “commercio” che è al primo posto con oltre 1.460 nuovi posti di lavoro previsti. Medaglia d’'argento alle “costruzioni,” che risulta il settore industriale con il maggior numero di assunzioni (ben 500, pari a oltre il 12 percento del totale). Seguono le “altre industrie” che comprendono, ad esempio, quelle della “chimica-plastica”, dell'”elettronica” e del sistema moda”  (11 percento, pari a 470 entrate) e un po'’ più staccate le “industrie alimentari” (4 percento per 170 assunzioni).

Nuova occupazione in vista anche nel mondo dei servizi alle persone” (10 percento, 400 entrate), “servizi operativi” (6 percento, 250 unità) e “turismo” (6 percento, 230 unità). A scattare la fotografia del mercato del lavoro nel periodo compreso tra ottobre e dicembre 2011 è l'’indagine Excelsior realizzata da Unioncamere in accordo con il ministero del Lavoro e presentata questa mattina a Trapani nel corso del forum "Un nuovo passo per lo sviluppo dell'Italia meridionale. Le opportunità del Piano per il Sud", organizzato dalla Camera di commercio di Trapani e Unioncamere.

In base a queste previsioni, in Sicilia in questo trimestre, i profili più richiesti dalle aziende sono le professioni impiegatizie, commerciali e dei servizi, che saranno pari a quasi la metà delle figure ricercate in Sicilia (2.000 unità su 4.070). Lavoro in vista anche per 1.080 operai (27 percento del totale), mentre il personale generico e non qualificato supererà di poco il 10 percento (previsti 430 nuovi posti di lavoro). La richiesta di professioni "highskill" (che comprendono i dirigenti, le professioni altamente specializzate e i tecnici) sarà nell'ordine di 530 assunzioni, per una quota di poco superiore al 13% del totale.

Per quanto riguarda la dimensione delle imprese, le assunzioni previste nel quarto trimestre si ripartiranno, per il 55 percento in imprese fino a 49 dipendenti e per il 45 percento in imprese di dimensioni superiori con una proporzione che ribalta esattamente i rapporti rilevati a livello nazionale secondo i quali si prevede che le piccole imprese realizzeranno il 45 percento delle assunzioni contro il 55 percento delle imprese di maggiori dimensioni. “Ancora una volta”, commenta il presidente della Camera di commercio di Trapani, Giuseppe Pace, “le piccole imprese si confermano la spina dorsale della nostra economia”. “Sono queste infatti”, gli fa eco il segretario regionale dell'’ente, Alessandro Alfano, “il principale motore del mercato del lavoro a livello regionale”.

A livello provinciale, le assunzioni si concentreranno in misura quasi uguale a Palermo e Catania che, con quasi 1.100 assunzioni a testa (oltre il 25 percento), assorbono da sole oltre la metà delle assunzioni complessive della regione. Seguono a grande distanza Trapani, Messina e Siracusa, con quote del 9-10 percento, Agrigento, Caltanisetta e Ragusa (fra il 4 e il 6 percento) e infine Enna, con meno del 2 percento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento