rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024

Fare squadra contro gli incivili: forze dell'ordine e amministratori insieme per contrastare l'abbandono dei rifiuti

Nell'aula dell'ex consiglio provinciale si è svolto il primo incontro di coordinamento per le azioni da intraprendere in vista di Agrigento Capitale italiana della cultura 2025

Su iniziativa del settore Ambiente del libero consorzio comunale di Agrigento, si è svolto il primo incontro di coordinamento per il contrasto del triste fenomeno dell'abbandono dei rifiuti in strada.

Nello specifico, in vista di Agrigento Capitale italiana della cultura 2025, amministratori comunali e forze di polizia hanno discusso sulle azioni da intraprendere per evitare che la vetrina nazionale offerta dal titolo assegnato dal ministero dei Beni culturali, possa trasformarsi in un danno di immagine per il territorio.

Le strade invase dai rifiuti sono un problema comune per gli amministratori e per come specificato da Achille Contino, responsabile del settore Ambiente dell'ex provincia regionale di Agrigento, bisogna ricordare agli “incivili” che le recenti novità normative prevedono sanzioni pesanti per chi abbandona anche un solo sacchetto di spazzatura ma non solo perché gli “sporcaccioni” oltre alla salata multa rischiano anche di essere denunciati penalmente.

Inoltre con l'introduzione di un nuovo decreto legge diventa "reato contravvenzionale" l'abbandono di rifiuti prevede, in aggiunta, anche la confisca del mezzo utilizzato a commettere il reato, entro le 48 ore successive.
 

Abbandono di rifiuti sulle strade, pugno duro in vista di Capitale della cultura

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Video popolari

Fare squadra contro gli incivili: forze dell'ordine e amministratori insieme per contrastare l'abbandono dei rifiuti

AgrigentoNotizie è in caricamento