menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incontro con l’esperto, "Prevenzione degli incidenti domestici"

Un altro importante appuntamento con l’iniziativa dell’Amministrazione comunale denominata...

Sabato 14 gennaio 2012, alle 9.30, presso il primo Circolo didattico “Lauricella” di Agrigento, l’Amministrazione comunale tiene il settimo incontro con i professionisti della sanità sul tema “Prevenzione degli incidenti domestici, degli avvelenamenti e dei traumi cranici”. All’incontro relazioneranno la dottoressa Lauricella, direttore dell’Unità operativa territoriale dell’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento, la dottoressa Celauro, dirigente medico della stessa Azienda, il dottore Calì, chirurgo pediatra dell’Ospedale dei bambini di Palermo ed il dottore Versari, direttore dell’Unità operativa di neurochirurgia di Alessandria, con specifica esperienza nella chirurgia traumatica del cranio. L’Amministrazione comunale, che ha avviato l’iniziativa di prevenzione alla salute denominata “Incontro della città con l’esperto” attraverso tredici incontri “sanitari” con i cittadini, intende così promuovere nella nostra città la prevenzione nel campo delle patologie a più alta incidenza nei bambini, nei giovani, negli adulti e negli anziani. L'iniziativa, organizzata dall’Assessorato comunale alle politiche sanitarie, diretto da Giuseppe Gramaglia, prevede anche la partecipazione dell’Assessore alla pubblica istruzione Renato Bruno.

“L’Amministrazione comunale – dice l’assessore Gramaglia – continua ad avere una particolare attenzione verso le problematiche della salute pubblica ed, in particolare, con questo settimo appuntamento, abbiamo voluto affrontare un attualissimo tema che purtroppo interessa i nostri giorni, così come tutti possiamo constatare dagli organi di stampa, come quello relativo agli incidenti domestici, spesso gravi e mortali. Riteniamo assolutamente opportuno – continua Gramaglia – che attraverso un’attività costante di informazione da parte dell’Assessorato comunale alle politiche sanitarie si possano mettere in atto tutte le iniziative utili a prevenire gli incidenti domestici che in Italia rappresentano la prima causa di morte di bambini in età pediatrica. I professionisti chiamati ad intervenire metteranno a nostra disposizione la loro esperienza per affrontare, insieme ai docenti, ai genitori dei bambini della scuola 'Lauricella' ed a tutti i cittadini che vorranno partecipare, le problematiche legate alla diffusione degli incidenti domestici quasi sempre gravi e che coinvolgono principalmente i bambini”.

L’assessore Gramaglia, a proposito della mancanza del servizio continuativo per 24 ore di ambulanza (118) a San Leone e delle giuste proteste del Comitato del quartiere balneare, riprese dall’informazione locale, comunica che ha già contattato il dottore Alagna, responsabile regionale del servizio 118, il quale ha assicurato che si sarebbe al più presto incontrato con l’Assessore regionale che ha specifica competenza in merito al servizio, per trovare possibili intese per immediate soluzioni di una problematica che non soltanto interessa la città di Agrigento ma l’intero territorio siciliano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento