Tragedia sulla Palermo-Agrigento, 2 morti dopo uno scontro fra auto: c'è pure 69enne di San Biagio Platani

L'incidente si è verificato sullo scorrimento veloce, all’altezza dello svincolo per Villabate. Le vittime sono l'agrigentino Serafino Colucci, fratello dell'ex calciatore, e un palermitano di 40 anni: Simone Pipitò

La vittima, Serafino Colucci

Tragico incidente con due morti sulla Palermo-Agrigento. E’ accaduto questa mattina sullo scorrimento veloce, intorno alle 8, all’altezza dello svincolo per Villabate. A scontrarsi una Fiat Idea e una Fiat Punto i cui conducenti sono deceduti sul colpo. Le vittime sono un palermitano di 40 anni, Simone Pipitò, e un 69enne di San Biagio Platani, Serafino Colucci. Quest'ultimo, che era diretto a Palermo per una visita medica, era il fratello di Matteo Colucci, ex calciatore professionista degli anni d'oro dell'Akragas, a metà degli anni Ottanta, con trascorsi anche in Australia.

Sul posto sono intervenute le pattuglie della polizia stradale, i vigili del fuoco e le ambulanze del 118. Per chiarire la dinamica si attendono i rilievi che sono stati affidati alle pattuglie del distaccamento di Buonfornello.

Stando alle prime informazioni ci sarebbero altri due mezzi coinvolti e due feriti.

IL VIDEO. Il luogo dell'incidente stradale mortale 

Traffico in tilt nella zona. Chi arriva da Agrigento dovrà imboccare lo svincolo per Misilmeri mentre chi viaggia nella direzione opposta dovrà uscire a Villabate. Si consiglia, sino alla riapertura del tratto interessato, di utilizzare percorsi alternativi.

"La strada statale 121 Catanese - scrive l'Anas - è provvisoriamente chiusa, in entrambe le direzioni, a causa di un incidente mortale avvenuto all’altezza del chilometro 252,300, a Villabate (Palermo). Il traffico è provvisoriamente deviato in loco sulla strada provinciale 76".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • "Cosa nostra" in Canada, il nuovo padrino è Leonardo Rizzuto

  • Mancata convalida dell'arresto di Carola Rackete, la Cassazione respinge il ricorso della Procura

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento