menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Incidente stradale, perde la vita un 25enne

Incidente stradale, perde la vita un 25enne

Con lo scooter si scontra con un'auto, 25enne agrigentino muore a Milano dopo tre giorni di agonia

Carlo Costanza era in Lombardia per coltivare il suo sogno di diventare uno chef stellato, il ricordo familiare del sindaco di Porto Empedocle: "Un colpo al cuore"

Si chiamava Carlo Costanza, ed era un aspirante chef. Il 25enne agrigentino che si trovava a Milano è rimasto vittima di un incidente stradale. Il fatto è accaduto sabato sera in via Papiniano. Il giovane era a bordo del suo scooter che si è scontrato contro un'auto. Il 25enne è stato trasportato d'urgenza all'ospedale Niguarda. Le condizioni di Carlo, però, sono apparse subito gravi. Il 25enne e aspirante chef, ha lottato per tre giorni, solo oggi la triste notizia: Carlo, non ce l'ha fatta. 

Il 25enne agrigentino ha frequentato il liceo "Leonardo", per poi volare a Milano dove ha frequentare l’istituto Politecnico. Carlo, da sempre appassionato di cucina, ha studiato presso la prestigiosa scuola di Arte culinaria Cordon Bleu. Carlo Costanza, molto conosciutio ad Agrigento, viveva al nord per lavoro. Il suo grande sogno era quello di diventare uno chef stellato. Nel 2017, Carlo, aveva iniziato il suo percorso lavorativo presso un ristorante rinomato di Firenze. 

"Carlo carissimo, ragazzo d’ oro e perbene, dalla intelligenza vivacissima. Si può dire che ti ho visto crescere compagno di scuola di studi di giochi di mia figlia. Ricordo le feste, le recite scolastiche, le risate, le tue evoluzioni negli studi. Pare - dice il sindaco di Porto Empedocle, Ida Carmina -  ti abbiano tagliato la strada. Penso ai tuoi genitori a quanto li hai resi sempre fieri di te, in questo momento non trovo parole rispetto al dolore più grande che un essere umano possa provare". Queste le parole del sindaco Ida Carmina, affidate al suo profilo ufficiale Facebook. A salutare Carlo, anche gli amici. "E' stato un colpo al cuore, non vogliamo crederci".

(Foto incidente Mi-Lorenteggio.com)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento