Lunedì, 27 Settembre 2021
Incidenti stradali

Il bimbo di 10 anni investito alla Valle dei Templi, indagata l'automobilista

La Procura ha disposto una consulenza per ricostruire la dinamica dell'incidente, l'ipotesi è che sia stato superato il limite di velocità

L'automobilista che il 18 agosto, nella via Passeggiata archeologica, ha investito il bambino tedesco di 10 anni, ricoverato in gravi condizioni e finito in coma, salvo poi migliorare, è stata iscritta nel registro degli indagati con l'accusa di lesioni personali gravi. Il pubblico ministero Chiara Bisso ha disposto una consulenza tecnica, affidata all'ingegnere Venero Torrisi, che dovrà ricostruire l'esatta dinamica dello scontro.

I familiari del bambino, assistiti dall'avvocato Salvatore Salvago, a sua volta hanno nominato un consulente di parte e lo stesso ha fatto l'automobilista, che si è prontamente fermata per prestare i soccorsi. L'ipotesi della Procura è che a provocare l'incidente sia stata - o almeno possa avere contribuito in maniera decisiva - la velocità tenuta dalla donna.

Gli accertamenti tecnici serviranno a ricostruire se è stato superato il limite e se l'impatto col bambino che ha attraversato la strada, dopo essersi allontanato dai genitori che sostavano in un camper parcheggiato in un'area nei pressi della sede del Parco archeologico, poteva essere evitato. 

Non appena il quadro clinico è leggermente migliorato, il bambino è stato trasferito, in tutta sicurezza, in Germania. La decisione è stata presa dai genitori che, con un team di medici, hanno organizzato ed effettuato il trasferimento. Il bambino, gravemente ferito e tenuto per giorni in coma farmacologico, ha dunque lasciato il Trauma Center di Villa Sofia, a Palermo, ed è stato trasferito in un ospedale tedesco.

Il piccolo turista era rimasto gravemente ferito nell’incidente  stradale verificatosi lungo via Passeggiata archeologica, all’altezza di Casa Sanfilippo, nel cuore della Valle dei Templi di Agrigento. Le sue condizioni, in ogni caso, sono nettamente migliorate tanto da ritenere che sia fuori pericolo.

L’autovettura era stata posta sotto sequestro dai poliziotti della sezione Volanti della Questura. I rilievi dell'incidente, eseguiti dalla polizia stradale, sono stati acquisiti al fascicolo. Il piccolo, secondo quanto emerge dai primi accertamenti eseguiti dai consulenti, è stato sbalzato di diverse decine di metri. Una circostanza che fa ipotizzare una velocità elevata dell'auto ma sulla quale si dovrà indagare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bimbo di 10 anni investito alla Valle dei Templi, indagata l'automobilista

AgrigentoNotizie è in caricamento