rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Incidenti stradali

Si toglie il casco dopo lo schianto: "Mi fa male la gamba", crolla a terra e muore

La dinamica dell'incidente di ieri mattina a Polpenazze (Brescia): Gianluca Vasile non è morto sul colpo. Aperta un'inchiesta per omicidio stradale

Non è morto sul colpo il 39enne Gianluca Vasile, la vittima del terribile incidente stradale di ieri mattina a Polpenazze del Garda, in via Lago Lucone lungo la strada provinciale 27: è stato rianimato a lungo prima che venisse confermato il decesso. Era ancora vivo dopo aver tentato di frenare per evitare la Dodge Nitro che si è trovato di fronte, a bordo del suo scooterone Kymco Downtown: ha perso il controllo della moto ed è finito sotto il Suv, non dopo aver strisciato sull'asfalto per parecchi metri.

Incidente mortale nel Bresciano, perde la vita un 39enne agrigentino 

La polizia Stradale sta verificando a che velocità stesse transitando Vasile, mentre scendeva dalla strada per Carzago e Muscoline: una velocità che pareva sostenuta, come spesso accade in quel tratto di strada (circostanza confermata dai residenti, che da tempo chiedono i dossi). L'ipotesi comunque è quella di una semplice mancata precedenza, ma come da prassi è già aperta un'inchiesta, e il 49enne alla guida del Dodge (appena uscito di casa, per andare al lavoro) è indagato per omicidio stradale.

vasile gianluca-2

E' stato proprio lui ad allertare il 112, e a coprire con una trapunta il ferito che lentamente stava perdendo conoscenza. Subito dopo lo schianto Vasile sembrava stare bene: si è tolto il casco, ha riferito al 49enne di sentire un forte dolore alla gamba. Poco dopo si sono fermate altre due persone, a bordo di un furgone, per verificare le sue condizioni.

In pochi attimi però la situazione è precipitata: ha smesso di parlare, respirava a fatica, poi è svenuto. A nulla purtroppo sono serviti i disperati tentativi di rianimarlo da parte dei sanitari dell'automedica di Gavardo, sul posto insieme a un'ambulanza dei Volontari del Garda. Vasile è spirato poco prima delle 9, a meno di un'ora dall'incidente, a causa di varie policontusioni interne.

Ci sono volute quasi tre ore per riaprire la strada, per concludere i rilievi (sul posto due pattuglie della Stradale di Salò). La salma attualmente riposa al Civile di Brescia, a disposizione dell'autorità giudiziaria: sia il Kymco che la Dodge sono stati sequestrati nell'ambito delle indagini. Originario di Agrigento, Vasile abitava da tempo a Gavardo, ora in Via Pace. I familiari vivono ancora in Sicilia.

Su Facebook sono tantissimi i messaggi di cordoglio. “Caro amico Gianluca, rimarrai sempre nei nostri cuori”, scrive Marzia. “Ti ho conosciuto per caso l'anno scorso – scrive invece Alessia – e da quel giorno sei stato una spalla su cui contare. Sempre una buona parola con tutti, sempre pronto a tirarti su il morale. Mi mancherai”. 

(Redazione BresciaToday)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si toglie il casco dopo lo schianto: "Mi fa male la gamba", crolla a terra e muore

AgrigentoNotizie è in caricamento