rotate-mobile
Incidenti stradali

"Al volante di un furgone drogato e ubriaco si schianta e muore l'amico disabile", 35enne patteggia

Un anno, 9 mesi e 10 giorni di reclusione ad Alberto Belcastro: la vittima - Giovanni Rizzo, 35 anni - era seduta dietro nella postazione per invalidi. Il doblò si schiantò contro la rotatoria Giunone

Un anno, 9 mesi e 10 giorni di reclusione per le accuse di omicidio stradale e guida in stato di alterazione da droghe: il trentacinquenne Alberto Belcastro, di Campobello di Licata, patteggia e definisce la sua posizione giudiziaria con un accordo che tiene conto di alcune concause e prevede la sospensione condizionale.

La sentenza di applicazione della pena - su richiesta del difensore, l'avvocato Gioacchino Sanfilippo e del pm Sara Varazi, è stata emessa dal gup Giuseppe Miceli. Il procedimento era quello per la morte del trentacinquenne disabile Giovanni Rizzo, amico dell'imputato, seduto nella sedia per invalidi del Fiat Doblò di proprietà del padre e guidato da Belcastro.

Il mezzo, nella notte fra il 16 e il 17 settembre del 2019, si schiantò contro la rotatoria Giunone in un incidente del tutto autonomo nel quale Rizzo morì e l'imputato riportò solo qualche contusione. Gli accertamenti della polizia stradale fecero emergere che Belcastro si era messo al volante con un tasso alcolico lievemente superiore al limite previsto e, soprattutto, dopo avere assunto cocaina e anfetamine.

La consulenza tecnica disposta dalla procura evidenziò anche il superamento del limite di velocità, fissato in 50 km orari, di 20 km. Tuttavia le condizioni strutturali della rotatoria (poi ammodernata e modificata) e l'assenza di illuminazione sono state ritenute delle "concause" che gli sono valse delle attenuanti. La pena, peraltro, essendo inferiore ai 2 anni, è stata sospesa. 

I familiari, assistiti dall'avvocato Salvatore Manganello, sono stati risarciti e non si sono costituiti parte civile. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Al volante di un furgone drogato e ubriaco si schianta e muore l'amico disabile", 35enne patteggia

AgrigentoNotizie è in caricamento