menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'Opel corsa sulla quale viaggiava la vittima insieme al collega

L'Opel corsa sulla quale viaggiava la vittima insieme al collega

Incidente sulla Ss189, trasferito a Catania il netturbino ferito

Non è in pericolo di vita, invece, il vigilantes S.A., 29 anni, di Agrigento, ricoverato nel reparto di chirurgia dell'ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento. Il giovane agrigentino aveva da pochi giorni iniziato a lavorare per l'istituto di polizia privata

E' stato trasferito all'ospedale "Garibaldi" di Catania C. P., 63 anni, il netturbino che viaggiava insieme al collega, Giuseppe Noto Campanella, 51 anni, morto ieri mattina all'alba nell'incidente stradale tra la loro auto, una Opel Corsa, e quella di un istituto di vigilanza, una Fiat Panda. Le condizioni del 63enne sono disperate e i medici hanno per questo motivo disposto il trasferimento nel reparto di Neurorianimazione del nosocomio catanese.

Non è in pericolo di vita, invece, il vigilantes S.A., 29 anni, di Agrigento, ricoverato nel reparto di chirurgia dell'ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento. Il giovane agrigentino aveva da pochi giorni iniziato a lavorare per l'istituto di polizia privata.
L'incidente è avvenuto ieri mattina, poco prima delle 6, lungo la Ss189, a poche centinaia di metri dal bivio per Fontanelle. L'impatto frontale tra i due mezzi è stato violentissimo. Noto Campanella è morto sul colpo, mentre il collega che viaggiava al suo fianco e la guardia giurata sono stati trasferiti d'urgenza al pronto soccorso dell'ospedale San Giovanni di Dio.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento