rotate-mobile
Calamonaci

Famiglia di emigrati morta nello schianto in autostrada, il ricordo del sindaco: "Pregheremo per loro"

Pino Spinelli: "Antonino, Raffaella e il loro figlio stavano rientrando per assistere alla festa patronale, che il Signore li possa accogliere"

Calamonaci è una città ferita, colpita dal dolore per la morte di Antonino Marsala, di 40 anni, della moglie, Raffaella Magnani, di 37, e del loro figlio Lorenzo, di 15. Erano su una Panda, partiti dall’Inghilterra, dove vivevano, e diretti proprio nel piccolo comune dell’Agrigentino quando sono stati coinvolti in un incidente sulla bretella autostradale Ivrea-Santhià. 

“Domenica prossima durante la processione dedicata al nostro Patrono, San Vincenzo Ferreri, dedicheremo una preghiera alla famiglia Marsala che ci ha lasciato mentre tornava a Calamonaci proprio per assistere alla festa”. Così, in un'intervista al Giornale di Sicilia, Pino Spinelli, sindaco di Calamonaci, che non nasconde la propria commozione mentre ricorda i Marsala. ”Vivevano in Inghilterra da circa 15 anni – dice il sindaco – ma spesso, prima della pandemia, tornavano a Calamonaci per fare visita ai parenti. Antonino era stato qui l’ultima volta nello scorso mese di aprile. Questa perdita è davvero una tragedia”. 

“A nome mio e dell’amministrazione di Calamonaci – dice ancora il sindaco, Pellegrino Spinelli - siamo uniti alla famiglia Marsala con la preghiera e con la solidale vicinanza umana e fraterna. Disgrazie come questa lasciano attoniti e non dovrebbero mai accadere. Che il Signore possa accogliere tra le sue braccia questa famiglia che noi avremmo voluto abbracciare”. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Famiglia di emigrati morta nello schianto in autostrada, il ricordo del sindaco: "Pregheremo per loro"

AgrigentoNotizie è in caricamento