Incidente a San Leone: auto contro un muro, perde la vita un 32enne

Giuseppe Terrosi era seduto sui sedili posteriori della Peugeot 207 che, stanotte, si è schiantata contro il muretto di cinta. Tre suoi amici, conducente dell'utilitaria compreso, sono finiti in ospedale

Nel riquadro Michele Terrosi

Cosa sia accaduto, cosa abbia determinato l'incidente stradale mortale, non è chiaro. E' certo però, purtroppo, che ha perso la vita un trentaduenne di Agrigento: Giuseppe Terrosi. Il giovane era sulla Peugeot 207 che, stanotte, si è schiantata contro un muretto di cinta di via Teatro Tenda a San Leone. Il trentaduenne era seduto sui sedili posteriori della piccola utilitaria. 

Nell'incidente stradale, che non ha coinvolto altri mezzi, sono rimaste ferite altre tre persone: tutti amici della vittima. Tutti sono stati subito trasferiti e ricoverati all'ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento. 

Scattato l'allarme, stanotte, sul posto della tragedia si sono portati subito i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Agrigento. I militari hanno effettuato tutti i rilievi di rito per ricostruire la dinamica dell'incidente. L'utilitaria è stata, al momento, sequestrata. La posizione del conducente della Peugeot, attualmente, risulta essere ancora al vaglio di investigatori e inquirenti. La Procura di Agrigento ha, naturalmente, già aperto un fascicolo d'inchiesta.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • L'omicidio di Furci Siculo, l'assassino di Lorena ai carabinieri: "Non so perché l'ho fatto"

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento