rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca Centro città / Via Francesco Crispi

"Scivolò con lo scooter a causa di una macchia d'olio", il Comune non vuole pagare

L'ente è stato condannato, dal tribunale, al risarcimento danni fisici e materiali di complessivi 9.122,26 euro. Si va però verso il ricorso in Corte d'appello

Il Comune non ci sta a pagare. Dopo essere stato condannato al risarcimento danni di complessivi oltre 11 mila euro, il Municipio di Agrigento impugnerà la sentenza di condanna - del tribunale di Agrigento - dinanzi alla Corte d'appello. L'ente è stato condannato al pagamento di 9.122,26 euro, oltre ad interessi e spese processuali liquidate in 2 mila euro, per i danni fisici e materiali subiti da una donna - che ha citato in giudizio palazzo dei Giganti - che, il 30 maggio del 2010, mentre era alla guida del suo motociclo Yahama e percorreva la via Crispi è caduta a causa di una chiazza d'olio presente sul manto stradale. 

Il funzionario specialista del Municipio, Agata Vecchio, ha comunicato di ritenere opportuno impugnare la sentenza "perché ingiusta, affetta da travisamento dei fatti e affetta - è stato scritto - da erronea o omessa valutazione di fondamentali risultanze istruttorie". Il sindaco Lillo Firetto ha autorizzato, dunque, di proporre appello contro la sentenza del tribunale della città dei Templi ed ha, contemporaneamente, conferito l'incarico di difesa e rappresentanza dell'ente proprio al funzionario specialista del primo settore: Agata Vecchio. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Scivolò con lo scooter a causa di una macchia d'olio", il Comune non vuole pagare

AgrigentoNotizie è in caricamento