rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Porto Empedocle

Morì dopo aver festeggiato il compleanno, la famiglia chiede i danni al Comune

I familiari del capitano dell'Empedoclina calcio, Marco Ferrera, hanno dato mandato al proprio legale di fiducia: l'avvocato Michele Figliomeni

La Procura ha archiviato le indagini sull'incidente stradale che lo scorso primo luglio uccise, in via Luca Crescente, Marco Ferrera. La famiglia del capitano dell'Empedoclina calcio ha dato mandato al proprio legale di fiducia, l'avvocato Michele Figliomeni, per chiedere i danni al Comune di Agrigento. Lo riporta oggi il quotidiano La Sicilia. E' stata fatta stilare all'ingegnere Franco La Novara una relazione su cosa sarebbe accaduto quella tragica notte, dopo che l'empedoclino aveva festeggiato il suo trentasettesimo compleanno.

Il Consiglio ha deliberato: "La consulta dello sport intitolata a Marco Ferrera"

Secondo La Novata, nelle veste di consulente tecnico di parte, "la velocità ridotta del motociclo (di grossa cilindrata), testimoniata dal tachimetro, non può aver determinato la perdita del controllo del mezzo. La presenza di avvallamenti del planum stradale, prima della fuoriuscita del motociclo, possono avere generato la perdita di controllo o, comunque, fenomeni di instabilità". Il consulente ha puntato l'attenzione anche sul "materiale liquido scivoloso che può aver determinato la perdita del controllo da parte della vittima". 

Nasce il claim "Marco vive", l'Empedoclina dedica le sue vittorie al capitano 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morì dopo aver festeggiato il compleanno, la famiglia chiede i danni al Comune

AgrigentoNotizie è in caricamento