rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

L’incidente sulla statale 118, Martina e Gaetano ricordati con un monumento

Sarà finanziato grazie alla decisione delle famiglie dei due ragazzi di devolvere le offerte raccolte durante i funerali all’Associazione italiana familiari e vittime della strada

Un monumento per ricordare Martina e Gaetano, i due fidanzati morti nell’incidente stradale tra Agrigento e Raffadali. Un evento che ha toccato profondamente le coscienze di tutti, anche di chi non conosceva i due ragazzi che hanno perso la vita in sella a una moto. Chiunque si è immedesimato nel dolore delle famiglie stringendosi virtualmente a loro.

Ed è proprio grazie ad una lodevole iniziativa delle famiglie dei due ragazzi che si realizzerà un monumento in bronzo che contribuirà a mantenere ancora più vivo il ricordo di questi straordinari ragazzi pieni di vita.

Tutte le offerte raccolte in occasione dei funerali, infatti, sono state devolute alla sezione locale dell’Associazione italiana familiari e vittime della strada per finanziare la realizzazione della scultura, intitolata “Esserci o non esserci…Basta una attimo”, di cui esiste già un prototipo realizzato dall’artista Giuseppe Cacocciola.

Per ringraziare le famiglie dei due ragazzi scomparsi, l’associazione si è messa a disposizione costituendo un gruppo di sostegno avvalendosi della psicologa Irene Grado con la mediazione di Antonella Mistretta. 

Si tratta di un’aggregazione di persone che, con il coordinamento della responsabile Carmelina Nobile, fornisce assistenza psicologica e non solo: in caso di necessità l’associazione è pronta ad assicurare anche assistenza legale gratuita.

“Siamo riconoscenti alle famiglie Alaimo e Maragliano - ha detto Carmelina Nobile - per aver devoluto le offerte alla nostra associazione. Ma è anche aperta una raccolta fondi alla quale tutti, anche con un gesto simbolico, possono partecipare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’incidente sulla statale 118, Martina e Gaetano ricordati con un monumento

AgrigentoNotizie è in caricamento