menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La vittima: Massimo Aliseo

La vittima: Massimo Aliseo

L'incidente sul lavoro all'Asi, verso un nuovo sopralluogo nella ditta

La porzione di capannone dove si è verificata la tragedia è rimasta sequestrata

La porzione di capannone dove si è verificata la tragedia è rimasta sequestrata. Sembra verosimile che il magistrato di turno, titolare del fascicolo d’inchiesta subito aperto, nelle prossime ore, disporrà un nuovo sopralluogo dei carabinieri e magari anche di un tecnico specializzato. Le indagini – per stabilire cosa abbia determinato l’esplosione della bombola di ossigeno che il ventottenne Massimo Aliseo stava maneggiando – sembrano essere ancora alle battute iniziali. 

Scoppia una bombola di ossigeno, muore un ventottenne 

Il tragico incidente sul lavoro si è verificato – nella tarda mattinata di mercoledì - all’interno di un capannone industriale dell’impresa "Medical gas criogenici" che si occupa anche della ricarica di bombole di ossigeno. E ieri, proprio la società “Mgc Srl”, nella persona dell’amministratore e dei dipendenti tutti, hanno espresso “cordoglio e vicinanza alla famiglia di Massimo Aliseo", vittima di un tragico incidente avvenuto all’interno dello stabilimento di Aragona. 

La ditta: "Ci stringiamo al dolore della famiglia"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

8 marzo, Zambuto: "Dedicare vie e piazze a personaggi femminili"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento