menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La vittima dell'incidente sul lavoro: Massimo Aliseo

La vittima dell'incidente sul lavoro: Massimo Aliseo

L'incidente sul lavoro all'Asi, due indagati per omicidio colposo

Si tratta di un atto dovuto per dare la possibilità di partecipare all’irripetibile esame autoptico. Nel pomeriggio, all’obitorio dell’ospedale “San Giovanni di Dio”, il medico legale incaricato dalla Procura effettuerà l’autopsia

Due persone sono state iscritte nel registro degli indagati – per l’ipotesi di reato di omicidio colposo – dopo l’incidente sul lavoro, verificatosi lo scorso 2 gennaio, all’interno della “Medical gas criogenici srl”: impresa che si trova nella zona industriale a cavallo fra Agrigento, Aragona e Favara. A perdere la vita, dopo l’esplosione della bombola di ossigeno che stava maneggiando, è stato il ventottenne Massimo Aliseo, sposato e padre di due bambine piccole, originario di Canicattì ma residente ad Agrigento.

Scoppia una bombola di ossigeno in un'impresa, muore un ventottenne 

Nel primo pomeriggio di oggi, all’obitorio dell’ospedale “San Giovanni di Dio”, su disposizione della Procura della Repubblica, il medico legale incaricato effettuerà l’autopsia. L’iscrizione di due persone, riconducibili all’impresa, nel registro degli indagati è un atto dovuto per dare la possibilità di partecipare all’irripetibile esame autoptico.

La società 'Medical Gas Criogenici srl": "Fatto inspiegabile"

Non è chiaro – non lo è stato nei primi momenti, né lo è diventato con il passare dei giorni, – perché quella bombola di ossigeno, che il ventottenne Massimo Aliseo stava maneggiando, sia esplosa. Oggi, per cercare di mettere dei punti fermi nell’inchiesta, sarà il giorno dell’autopsia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento