rotate-mobile
Cronaca

Carte false per comprare un terreno? Nuova ordinanza per Sinatra

Il Gip del tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano, si è dichiarato incompetente. Il secondo provvedimento è stato firmato dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Palermo Marcella Ferrara

Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano, si è dichiarato incompetente. Una nuova ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari a carico dell’albergatore agrigentino Vincenzo Sinatra, 82 anni, è stata firmata dal Gip del tribunale di Palermo Marcella Ferrara.

Ordinanza che è stata eseguita, nelle ultime ore, dalla Digos che è coordinata dal vice questore aggiunto Patrizia Pagano. Se non fosse arrivata, entro 20 giorni, una nuova ordinanza l’albergatore agrigentino sarebbe stato libero. Un fatto – la notifica delle ultime ore della nuova ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari - squisitamente procedurale. Nulla cambia infatti in merito alle accuse – che sono quelle di abuso d'ufficio e falso ideologico - rivolte, dalla Procura, a Sinatra.

Giovedì, intanto, l’inchiesta che ha fatto finire ai domiciliari il noto albergatore agrigentino approderà davanti ai giudici del Riesame. Sinatra è stato accusato di avere acquistato, grazie a presunti accordi collusivi con funzionari della Regione, un’area demaniale inalienabile, a un prezzo stracciato. Il difensore dell’imprenditore, l’avvocato Antonino Gaziano, ha impugnato il provvedimento, eseguito dalla Digos – sempre coordinata dal vice questore aggiunto Patrizia Pagano - lo scorso 15 marzo. L’ordinanza cautelare era stata appunto firmata dal Gip Francesco Provenzano su richiesta del pubblico ministero Alessandra Russo, titolare del fascicolo d’inchiesta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carte false per comprare un terreno? Nuova ordinanza per Sinatra

AgrigentoNotizie è in caricamento