Terremoto a Girgenti Acque, Baldassano: "Istituire commissione d'inchiesta"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Carlo Baldassano, presidente del movimento europeo per la giustizia in provincia di Agrigento, esprime "soddisfazione per l'importante inchiesta su Girgenti Acque, alla procura di Palermo, al procuratore Luigi Patronaggio e ai pm Salvatore Vella e altri magistrati che hanno portato con sacrificio e professionalità tale delicata indagine".

"Da sempre - afferma il rappresentante alla legalità di un autorevole movimento fondato dal compianto avvocato Pompeo Mangano -  che l'illegalità va ogni giorno combattuta con lealtà, impegno, fede e responsabilità, per una giustizia garantista di cui ci battiamo da sempre per restituire ai cittadini uno status di città civile ed europea".

"Baldassano definisce "vergognoso, inaccettabile e gravissimo questo terremoto giudiziario che ha scosso l'opinione pubblica e l'Italia incredula di ciò che accade in Sicilia". Baldassano chiede ai magistrati di cui nutre stima per la loro professionalità, di "sospendere dagli incarichi tutti gli indagati coinvolti e di applicare​ pene severe per riportare la legalità nel paese, a nome di una giustizia garantista e dei cittadini indignati e sconcertati da una classe dirigente inadeguata e clientelare". Il movimento europeo chiede altresì una commissione di inchiesta a tappeto con interventi mirati e concreti, "la Girgenti Acque è ormai le ore contate. Vigileremo con la massima trasparenza per il bene del paese", conclude Baldassano.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento