Inchiesta "Sepultura", dissequestrati i beni di Pasquale Di Silvestro

Sotto la lente di ingrandimento sono finiti anche dei magistrati per un presunto traffico di sostanze che non sarebbero mai dovute arrivare a Camastra

Sono stati dissequestrati i beni di Pasquale Di Silvestro, 66enne direttore tecnico della discarica di contrada Principe a Camastra. Secondo quanto fatto sapere dall’edizione odierna del Giornale di Sicilia, a disporlo è stato il tribunale di Palermo che avrebbe accolto l’appello presentato dai legali Baio e Scarlata. Il tutto rientra in merito all’indagine “Sepultura” portata avanti dalla Dda di Palermo.

Sotto la lente di ingrandimento sono finiti anche dei magistrati per un presunto traffico di sostanza che non sarebbero mai dovute arrivare a Camastra, ma che invece avrebbero portato benefici economici ai gestori di discarica e imprese. Nella lista sarebbero finiti dei big come l’imprenditore Marco Venturi, ma anche l’ex presidente di Girgenti Acque, Marco Campione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento