L'inchiesta su Girgenti Acque, raffica di sequestri ai Tar e al Cga

I miliari del nucleo di polizia economico finanziaria della Guardia di finanza, su ordine della Procura, hanno acquisito tutti i ricorsi amministrativi che vedevano coinvolti l'ente gestore e le società del gruppo Campione

I miliari del nucleo di polizia economico finanziaria della Guardia di finanza di Agrigento, su ordine della locale Procura della Repubblica guidata da Luigi Patronaggio, ieri, hanno eseguito tre decreti di acquisizione di atti e documenti al Tar di Catania, al Tar di Palermo e al Consiglio di giustizia amministrativa di Palermo.

Sequestrati tutti i bilanci, salgono ad 81 gli indagati

I finanzieri, al comando del tenente colonnello Giuseppe Dell'Anna, hanno acquisito tutti i ricorsi amministrativi che vedevano coinvolti Girgenti Acque e le società del Gruppo Campione. Nell'inchiesta che vede indagati l'ormai ex presidente dell'ente gestore Marco Campione e i vertici di Girgenti Acque, è anche coinvolto l'ex alto magistrato amministrativo e ex presidente del Cga Raffaele De Lipsis.

L'inchiesta su Girgenti Acque si allarga, altri due indagati eccellenti  

I militari avrebbero rinvenuto e sequestrato alcuni provvedimenti emessi da De Lipisis in periodi precedenti la sua nomina a membro dell'organo di vigilanza di Girgenti Acque. I documenti sono adesso al vaglio del pool di magistrati della Procura di Agrigento che si occupa delle indagini.

"Terremoto" a Girgenti Acque, indagati il prefetto e Alfano senior 

Gli indagati sono complessivamente 81. Le accuse ipotizzate - il fascicolo d'inchiesta è coordinato dal procuratore aggiunto Salvatore Vella - sono: associazione a delinquere, corruzione, truffa, riciclaggio e false comunicazioni sociali. La Procura ipotizza "una rete affaristica": decine di episodi di corruzione legati alle assunzioni in Girgenti Acque di cui avrebbero beneficiato, in cambio di favori, politici, professionisti e - secondo l'accusa - anche l'ormai ex prefetto di Agrigento: Nicola Diomede. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le ipotesi dei Pm: "Tangenti sotto forma di denaro, assunzioni e voti"

Nelle scorse settimane, 11 mesi dopo il clamore mediatico che ebbe l'inchiesta della Procura (venuta alla ribalta soltanto al momento della richiesta di proroga di indagini) il prefetto di Agrigento Dario Caputo ha disposto una certificazione antimafia interdittiva nei confronti della società Girgenti Acque che gestisce il servizio idrico in gran parte dei Comuni della provincia. Il presidente di Girgenti Acque Marco Campione, poche ore dopo, s'è dimesso e lo stesso prefetto Caputo ha nominato, quale commissario straordinario dell'ente gestore, Gervasio Venuti, ex commissario straordinario dell'Asp di Agrigento. 

"Società a rischio infiltrazioni mafiose", la Prefettura "stoppa" Girgenti Acque
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Villaseta: giovane si toglie la vita, avviate le indagini

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Non si fermano i contagi a Sambuca, altri nove positivi: tra questi anche un impiegato

  • Amministrative, Franco Miccichè il nuovo sindaco: vittoria a valanga su Firetto

  • Coronavirus: 17 positivi in provincia, ci sono pure 6 alunni e 2 insegnanti

  • Studenti positivi al Covid 19, Miccichè chiude il "Politi" e Di Ventura il "Verga"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento