Criminal drinks, estradata dal Belgio la "mente" dell'organizzazione

Sebastien Hubert Albert Beatrice De Meersman, 37 anni, è stato consegnato alle autorità italiane a Fiumicino

Deposito di alcolici (FOTO ARCHIVIO)

Il belga Sebastien Hubert Albert Beatrice De Meersman, 37 anni, ritenuto la mente dell'organizzazione criminale sgominata con l'operazione "Criminal drinks", che ha fatto luce su una presunta evasione fiscale internazionale per centinaia di milioni di euro, da oggi è detenuto in carcere in Italia.

Criminal drink 3, sgominata truffa da oltre 200 milioni di euro

In mattinata c’è stata l’estradizione, alla quale la Procura di Agrigento lavorava da tempo. Alle 13,30 De Meersman è atterrato all’aeroporto di Fiumicino ed è stato prelevato dalla polizia italiana. L’operazione era stata concordata da alcune settimane. Le autorità della nazione dell'Europa occidentale avevano comunicato per iscrittto al pm Andrea Maggioni che, da un anno, dopo che era stata emessa un'ordinanza cautelare mai eseguita nei suoi confronti, chiedeva la consegna del capo della presunta organizzazione, che lo avrebbero estradato. 

Maxi evasione attraverso il contrabbando di alcolici, il Belgio estraderà la "mente" dell'organizzazione

Questa mattina l’epilogo che arriva dieci giorni dopo la terza operazione, scattata nell'ambito dell’inchiesta, svolta sul campo dalla Guardia di Finanza di Agrigento e dall’ufficio delle dogane di Porto Empedocle, che ha portato a sei provvedimenti di fermo. Nel luglio dell'anno scorso sono scattati, invece, sedici provvedimenti di fermo.

Tutto è partito da Favara. È qui, secondo l’accusa, che era stato affittato un magazzino da parte di un cittadino belga che aveva chiesto l’autorizzazione per depositarvi alcolici. Dalle indagini, secondo l’accusa, è però emerso che in quel magazzino alcolici non ne sono mai arrivati, nè sono partiti per altre destinazioni. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Incidente alla rotatoria Giunone: è morto un trentacinquenne

  • Forti piogge, riecco il maltempo: è allerta meteo gialla

  • Mamma di due bambini prova a lanciarsi dal viadotto, salvata in extremis dalla polizia

  • Crolla cornicione di un palazzo: terrore in piazza Cavour, evacuate famiglie e sequestrata l'area

  • Alfa Romeo si schianta contro la rotonda degli Scrittori: un 30enne è in gravi condizioni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento