menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Inchiesta "Buche d'oro", il favarese risponde al gip e respinge le accuse

Attraverso i propri avvocati: Giuseppe Barba ed Emilio Amoroso, il quarantenne - che si trova agli arresti domiciliari - nei prossimi giorni si rivolgerà al tribunale del Riesame

E' comparso in rogatoria davanti al gip del tribunale di Agrigento Luisa Turco. Calogero Pullara, 40 anni di Favara, indagato nell'ambito dell'operazione "Buche d'oro" della Guardia di finanza, ha risposto alle domande ed ha respinto ogni accusa.

Attraverso i propri avvocati: Giuseppe Barba ed Emilio Amoroso, il quarantenne - che si trova agli arresti domiciliari - nei prossimi giorni si rivolgerà al tribunale del Riesame per chiedere l'annullamento dell'ordinanza di custodia firmata a suo carico. A Pullara viene contestato un accordo corruttivo con due ingegneri e un dipendente dell'Anas al quale avrebbe consegnato una tangente da 18 mila euro. Il favarese si ritiene totalmente estraneo ai fatti contestati, se non addirittura vittima. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento