Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

La Gdf "visita" Girgenti acque, si indaga sulle assunzioni: aperta un'inchiesta

Scopo dell'operazione: controllare e acquisire specificatamente la documentazione relativa alle centinaia di assunzioni effettuate in questi ultimi anni. La Procura vuole verificare se in qualche modo siano viziate da atti illegittimi e da procedure che violino le leggi

Girgenti acque

La Procura della Repubblica di Agrigento ha aperto un’inchiesta sulle assunzioni alla "Girgenti Acque Spa", la società che gestisce il servizio idrico integrato. L’indagine, coordinata dal sostituto procuratore Brunella Sardoni, è condotta dai militari del Nucleo di Polizia tributaria della Guardia di finanza di Agrigento, agli ordini del colonnello Massimo Sobrà e del tenente colonnello Antonio Cecere

Due giorni fa i finanzieri hanno bussato alla porta degli uffici amministrativi di Girgenti acque, nella zona industriale di Agrigento. Scopo dell’operazione: controllare e acquisire specificatamente la documentazione relativa alle centinaia di assunzioni effettuate in questi ultimi anni. 

La Procura vuole verificare se in qualche modo le assunzioni siano viziate da atti illegittimi e da procedure che violino le leggi. L'azione dell'autorità giudiziaria sembra scaturire dalle notizie emerse lo scorso luglio circa l'assunzione del figlio di Eugenio D'Orsi, ex presidente della Provincia regionale di Agrigento, e circa gli aumenti in bolletta di cui ha parlato il sindaco di Agrigento.  

"E’ vero che mio figlio è stato assunto da Girgenti acque, – aveva detto D'Orsi in una conferenza stampa – ma non perché è figlio dell’ex presidente della Provincia. E’ tutto merito suo se è riuscito ad un avere un posto di lavoro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Gdf "visita" Girgenti acque, si indaga sulle assunzioni: aperta un'inchiesta

AgrigentoNotizie è in caricamento