menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il tribunale di Palermo

Il tribunale di Palermo

Inchiesta antimafia "Triokola-Eden 5", la Dda chiede tre rinvii a giudizio

Per sei indagati raggiunti da provvedimento restrittivo i giudici del Riesame hanno disposto, invece, l'annullamento e la direzione distrettuale non ha impugnato in Cassazione

Tre richieste di rinvio a giudizio sono state avanzate dalla Dda di Palermo nell’inchiesta “Triokola – Eden 5” che ha portato a 7 arresti, lo scorso anno, tra Sambuca e Burgio, sei dei quali, però, annullati dal tribunale del Riesame di Palermo. La Dda ha chiesto, adesso, - secondo quanto riporta il Giornale di Sicilia - il rinvio a giudizio per Giuseppe Genova, di 50 anni, di Burgio, l’unico rimasto in carcere, e per Andrea e Salvatore La Puma, di 70 e 41 anni, padre e figlio, di Sambuca, per i quali, invece, il tribunale del Riesame ha annullato, lo scorso anno, la misura cautelare. L’udienza è fissata per il 9 marzo prossimo davanti al giudice per le udienze preliminari del tribunale di Palermo.

Per Genova, indicato dalla Dda quale presunto componente della famiglia mafiosa di Burgio, con il ruolo di capo, prima il tribunale del Riesame di Palermo ha rigettato la richiesta di annullamento della misura cautelare avanzata dal suo difensore, l’avvocato Giovanni Vaccaro, e poi la Cassazione ha confermato. Per gli altri 6 indagati raggiunti da provvedimento restrittivo, compresi i La Puma, i giudici del Riesame hanno disposto, invece, l’annullamento e la Dda non ha impugnato i provvedimenti in Cassazione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento