rotate-mobile
Cronaca Ribera

Inchiesta antidroga a Ribera, il gup ha deciso: cinque rinvii a giudizio

Il processo di primo grado avrà inizio il prossimo 6 ottobre al tribunale di Sciacca davanti al giudice monocratico. Altre due persone hanno scelto il rito abbreviato mentre una ha patteggiato la pena

Cinque rinvii a giudizio e un patteggiamento: è questa la sentenza emessa dal gup del tribunale di Sciacca Antonino Cucinella al termine del processo preliminare a carico di 6 soggetti coinvolti in un’inchiesta antidroga effettuata a Ribera nel 2018. Vanno a processo Angelo Castelli di 43 anni, Leonida Branchini di 46 anni, Giuseppe Tavormina di 24 anni, Ben Mosbeh Khireddine di 28 anni e Kaoutar Bouazza di 43 anni.

Tutti compariranno il prossimo 6 ottobre davanti il giudice monocratico del tribunale di Sciacca per la prima udienza del processo dibattimentale.

Altri due imputati hanno scelto il rito abbreviato e per loro l’udienza si svolgerà il prossimo 9 giugno. Si tratta di Calogero Bellanca di 46 anni e Leonardo Di Giorgi di 57 anni. 

Infine Emanuele Colombo, 42 anni, l’ultima persona coinvolta nell’inchiesta, ha optato per il patteggiamento della condanna: per lui 18 mesi di reclusione con il beneficio della sospensione condizionale della pena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta antidroga a Ribera, il gup ha deciso: cinque rinvii a giudizio

AgrigentoNotizie è in caricamento