Brucia l'autocarro di un bracciante, rogo appiccato ad arte?

I carabinieri hanno avviato le indagini e nessuna ipotesi viene, al momento, scartata. Le fiamme hanno devastato la cabina del mezzo pesante

(foto ARCHIVIO)

Fiamme e fumo, stanotte, in contrada Ciavolaro a Ribera. A bruciare è stato l'autocarro di proprietà di un bracciante agricolo del posto. Le fiamme hanno riguardato, in maniera particolare, la cabina del mezzo pesante. Sul posto, una volta acquisito l'allarme, si sono precipitati i vigili del fuoco e i carabinieri della locale tenenza.

I pompieri, idranti alla mano, hanno cercato di avere la meglio sulle fiamme e di salvare il salvabile. I carabinieri della tenenza di Ribera hanno già sentito il proprietario dell'autocarro: il bracciante agricolo sessantaduenne. Non è chiaro cosa effettivamente abbia innescato la scintilla iniziale e nessuna ipotesi, almeno fino a questo momento, è stata ancora scartata. 

L'incendio ha provocato danni per oltre mille euro. I carabinieri hanno, appunto, avviato le indagini per cercare di fare chiarezza su cosa è accaduto in contrada Ciavolaro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • "Hanno incassato 80 mila euro su un prestito di 25, ma ancora volevano soldi": fermati due fratelli

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

  • Alberi e detriti per strada, il sindaco: "Non uscite da casa se non necessario"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento