menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il rogo

Il rogo

Plastiche agricole bruciate nelle campagne: ormai è emergenza

L'ultimo caso si è registrato ieri in contrada Pitarri, dura presa di posizione di Italia Nostra

Come ogni estate riesplode il fenomeno degli incendi incontrollati di rifiuti plastici in provincia di Agrigento. L'ultimo episodio in ordine di tempo è stato segnalato nelle campagne di contrada Pitarri, nei pressi di Zingarello.

"Come ogni estate, puntualmente - dice la presidente di Agrigento Italiano Nostra Adele Falcetta - la nostra associazione sta ricevendo diverse segnalazioni, da parte di cittadini, in merito ai fatti che di seguito si espongono. Quasi quotidianamente in diverse zone della città (in particolare il Villaggio Mosè, nelle cui vicinanze insistono diverse serre) si rileva il fenomeno di un acre odore di plastica bruciata". Il rogo è stato estinto dai vigili del fuoco e ha prodotto una grande nube nera, certamente non salutare.

Italia Nostra in tal senso parla di un "comportamento gravissimo e crimonoso" dato che i danni alla salute "spiegano i loro effetti anche nel lungo periodo". 

"Torniamo dunque a segnalare il problema - conclude Falcetta - chiedendo alle autorità, ognuna per le proprie competenze, di attuare tutto quanto necessario per arrestare il fenomeno, attraverso stringenti controlli ed aspre sanzioni. Nel contempo sollecitiamo la cittadinanza a denunciare senza esitazione siffatti comportamenti, che sono penalmente rilevanti; non mancherà l’appoggio della nostra Associazione che, in presenza dei presupposti di legge, si riserva di costituirsi parte civile in caso di individuazione dei responsabili".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento