rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Cronaca Sambuca di Sicilia

"Bruciò cinque auto", il minore indagato respinge ogni accusa

Un altro minorenne, indagato nella stessa vicenda, ma per furto di autoradio, invece, si è avvalso della facoltà di non rispondere

Il minore che avrebbe collaborato con Fabio Pullara, 40 anni, nell’appiccare l’incendio a un’auto, a Sambuca di Sicilia, con le fiamme che poi si sono propagate ad altre vetture, ha respinto le accuse. Sentito dai carabinieri, alla presenza del suo difensore: l’avvocato Accursio Gagliano, avrebbe escluso ogni propria responsabilità nella vicenda, parlando solo del Pullara come autore del fatto.

Il 40enne confessa: "E' stato schernito un mio parente"

Il minore, secondo quanto riferito dal suo legale, avrebbe confermato, invece, screzi con il proprietario di una delle auto, ma chiamandosi fuori da ogni responsabilità riguardante l’incendio delle auto. Un altro minore, indagato nella stessa vicenda, ma per furto di autoradio, invece, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Anche quest’ultimo è difeso dall’avvocato Gagliano.

"Appiccò l'incendio che ha devastato 5 auto", arrestato 40enne 

Per i due procede la Procura presso il Tribunale per i Minorenni di Palermo. Per quanto riguarda Fabio Pullara, invece, ha ammesso le proprie responsabilità, di avere appiccato il fuoco a un’auto, la sera del 27 agosto scorso, nell’interrogatorio di garanzia dinanzi al Gip del Tribunale di Palermo, Marco Gaeta. Fabio Pullara è detenuto nel carcere di Palermo.

IL VIDEO. Identificato grazie alle telecamere di videosorveglianza 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Bruciò cinque auto", il minore indagato respinge ogni accusa

AgrigentoNotizie è in caricamento