Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Brucia il divano e le fiamme danneggiano la casa: è mistero sulla natura dell'incendio

I vigili del fuoco hanno lavorato per più di due ore prima di riuscire a mettere tutto in perfetta sicurezza. I carabinieri si stanno adesso occupando delle indagini

 

La matrice non è chiara. Non risultava esserlo stanotte e neanche adesso. L'ipotesi investigativa privilegiata dai carabinieri è però quella di un incendio doloso: verosimilmente appiccato da qualcuno. Servirà però del tempo, e servirà lasciare progredire le indagini, per avere piena certezza di quella che al momento è solo, appunto, un'ipotesi investigativa. Le fiamme, stanotte, hanno danneggiato - e anche pesantemente - gli interni di un'abitazione di via Bixio a Castrofilippo. 

Erano le 23,21 quando la segnalazione veniva raccolta dalla centrale operativa dei vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento. A Castrofilippo veniva subito "dirottata" una squadra dei pompieri del distaccamento di Canicattì. Vigili del fuoco che - per avere la meglio sulle fiamme e per mettere tutto in sicurezza - sono rimasti al lavoro fino a dopo l'una e trenta. Sul posto, anche i carabinieri che si stanno occupando delle indagini. 

Le fiamme, stando a quanto filtra dal fitto riserbo, sono divampate - e hanno incenerito - dal divano. E sarebbe proprio questo particolare a far ipotizzare una possibile matrice dolosa. Il fumo, denso, ha naturalmente subito "riempito" i locali della residenza che era regolarmente abitata. Pare però che il padrone di casa quando l'incendio è divampato non fosse all'interno. 

I carabinieri, a quanto pare, hanno anche cercato d'appurare se vi fossero o meno dei segni di effrazione alla porta o in qualche finestra. Nessuna ipotesi, nemmeno quella accidentale, viene, di fatto, almeno per il momento, categoricamente esclusa.  

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento