rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Ospedali / Aragona

L'incendio abitazione causato dalla stufa, madre e figlio ancora in prognosi riservata

La 93enne e il 53enne restano ricoverati rispettivamente alla Rianimazione dell’ospedale “San Giovanni di Dio” e al “Cannizzaro” di Catania

Sono ancora in prognosi riservata sulla vita – ricoverati rispettivamente alla Rianimazione dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento e al “Cannizzaro” di Catania – madre e figlio che giovedì sera sono rimasti gravemente ustionati ed intossicati a causa dell’incendio scoppiato nella loro abitazione. Ad Aragona, inevitabilmente, e non soltanto fra familiari e conoscenti, cresce la preoccupazione per i due congiunti.

L'incendio abitazione di Aragona, madre e figlio in condizioni critiche: il 53enne trasferito all'ospedale "Cannizzaro"

L’incendio, nell’abitazione di via Maggiordomo, è scoppiato a causa di una stufa messa troppo vicina al divano. Madre e figlio, di 93 e 53 anni, sono stati salvati dai vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento che, di fatto, li hanno trascinati fuori dalla residenza. E i pompieri si sono adoperati anche nella rianimazione. Subito sono stati portati all'ospedale di Agrigento dove i medici del pronto soccorso hanno appurato la gravità dell'intossicazione da fumo. Madre e figlio avevano provato a mettersi in salvo, ma il fumo dentro le mura di casa era troppo e hanno rischiato di restare imprigionati. 

Stufa troppo vicina al divano: scoppia l'incendio in un'abitazione: salvati madre e figlio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'incendio abitazione causato dalla stufa, madre e figlio ancora in prognosi riservata

AgrigentoNotizie è in caricamento