Venerdì, 19 Luglio 2024
La sentenza / Sciacca

"Non tentò di incendiare per due volte l'auto di una guardia giurata": assolto 26enne

La Cassazione ribalta il verdetto della Corte di appello che lo aveva condannato: era stato individuato dopo un riconoscimento fotografico

Sentenza ribaltata e assoluzione definitiva: la Cassazione annulla il verdetto della Corte di appello e scagiona il 26enne Ignazio Piazza, accusato di avere incendiato l'auto di proprietà di una società di vigilanza e in uso a una guardia giurata.

Sarebbero stati due i tentativi di incendio realizzati fra 31 maggio e il primo giugno del 2018. La Fiat Panda, di proprietà di una società di sicurezza, era in uso a una guardia giurata ed parcheggiata a Sciacca, nella via Madonnuzza.

Alla sua individuazione si è arrivati attraverso un riconoscimento fotografico e un'analisi delle celle telefoniche ma il difensore, l'avvocato Fabrizio Di Paola, ha sempre sostenuto l'estraneità ai fatti del suo assistito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non tentò di incendiare per due volte l'auto di una guardia giurata": assolto 26enne
AgrigentoNotizie è in caricamento